Le vecchie stampanti ad aghi, come funzionano

Ad oggi i modelli di stampanti ad aghi sono praticamente quasi del tutto scomparse, e hanno all’effettivo lasciato spazio ai modelli di stampante inkjet oppure alle stampanti con tecnologia laser. Negli uffici o in alcune fabbriche e in molti spazi professionali, spesso però si usano ancora le stampanti ad aghi, questo perché presentano numerosi vantaggi rispetto alle altre.

Ovviamente sono dei modelli comunque molto primitivi, e per qualcuno potrebbe essere un tuffo nel passato rivederle attive, mentre per qualcun altro sarà una scoperta di nuove potenzialità legate ad una macchina per stampare. Le stampanti ad aghi sono inventate nel 1970 dall’azienda Centronics, una multinazionale americana che è stata però chiusa nel 1987. Questo tipo di stampa è chiamato ad impatto oppure a matrice. Infatti hanno un funzionamento particolare, diverso dalle stampanti cui ora siamo abituati. Il modello ad aghi si

Mouse da gaming: a che prezzo si possono acquistare?

Quando si parla di strumenti utili all’uso del computer, spesso ci soffermiamo su degli strumenti che tutti noi conosciamo bene e che magari ci ritroviamo ad utilizzare con una certa frequenza. Uno di quelli che forse potremmo catalogare come quello più utilizzato in assoluto, sia da chi possiede un computer fisso che uno portatile, è il mouse. Il mouse ha un semplice e chiaro obiettivo di utilizzo: lo usiamo per spostare manualmente il cursore che vediamo comparire sullo schermo del nostro pc e questo ci permette di realizzare la maggior parte delle operazioni che facciamo in modo molto più semplice e veloce. I mouse sono quindi tra gli strumenti più utili in assoluto per chi si trova ad utilizzare il pc con una certa frequenza e sopratutto per chi lo utilizza regolarmente per lavoro. In commercio si possono trovare davvero

Trolley, guida all’acquisto del miglior bagaglio a mano

La scelta di un bagaglio a mano è tutt’altro che facile, anche perché attiene a un qualcosa destinato ad accompagnarci per lungo tempo nei nostri viaggi e per non rischiare di avere fatto la scelta sbagliata si dovrà poter contare sulla valigia più calzante al proprio modo di essere e di viaggiare. Vediamo, più in dettaglio, cosa si deve guardare per poter scegliere il proprio trolley con più consapevolezza e senza pentimenti. Intanto, chiedersi se il trolley dovrà viaggiare solo sulla terraferma o anche fra le nuvole, perché se si vola la scelta dovrà essere più attenta e calibrata. Infatti, la prima cosa da guardare in un trolley destinato a fungere da bagaglio a mano da cabina aerea riguarda le sue dimensioni.

Perché le misure del trolley, ininfluenti se si viaggia a terra, fatta eccezione per la questione ingombro che

Perché acquistare degli amplificatori

In genere se desideriamo ascoltare musica e perciò anche godere di un suono effettivamente compatto e strutturato, ottimo sotto ogni punto di vista, non ci basterà munirci di casse potenti ma dovremo essenzialmente abbinarle alla scelta di un amplificatore ottimale per quelle casse. Ovviamente se siete professionisti del settore saprete già come muovervi in questo mercato, ma se siete dei semplici appassionati, acquistare il modello non ideale può comportare una qualità del suono anche molto scadente.

Attenzione, non occorre acquistare il modello sempre più costoso in commercio per avere un prodotto ottimale sotto mano. Infatti un amplificatore dovrà essere collegato ad una fonte e a delle casse, e le casse audio dovranno adattarsi alle specifiche dell’amplificatore per potervi garantire il suono pulito e professionale che state cercando. Se siete muniti di un certo modello o tipologia di casse, dovrete scegliere

Tipologie di fotocamere digitali

Ad oggi il mercato che riguardala fotografia digitale si divide in buona sostanza in 4 tipologie principali.

Abbiamo le fotocamere digitali compatte, quindi diciamo quelle più “antiche” rispetto alle altre ma che hanno di base rappresentato una rivoluzione nel mondo della fotografia quando sono uscite sul mercato. Si tratta di fotocamere decisamente piccole, compatte, in genere che vengono dotate di un buon numero di funzionalità e utili per poter essere sempre portate in giro. Non possiamo dire che sono macchine particolarmente performanti o adatte a lavori professionisti ma si tratta più che altro di dispositivi molto comodi da avere sempre con sé. Le reflex che sono arrivate subito dopo le piccole compatte rappresentato sicuramente l’opzione qualitativamente migliori per chi è già un esperto di fotografia, ma anche per chi ha intenzione di approcciarvisi in maniera decisamente seria. Infatti si tratta

L’impastatrice si fa in quattro: planetaria, a spirale, a forcella, planetaria e a braccia tuffanti

Più che di impastatrice, sarebbe meglio parlare di impastatrici. Sì, perché questa macchina che piace per il suo potere di farci riscoprire, fra le altre cose, la croccantezza e il sapore del buon pane fatto in casa, è proposta sul mercato in tipologie diverse fra loro, quattro in particolare: l’impastatrice a spirale, l’impastatrice a forcella, l’impastatrice planetaria e l’impastatrice a braccia tuffanti. Ma le differenze non finiscono qui, infatti ogni categoria comprende anche delle sotto-sezioni come nel caso dei modelli a spirale che si suddividono a loro volta in due tipologie di macchine a testa fissa o a vasca estraibile. Nel primo caso la ‘testa’ dell’apparecchio è fissa come tutta la struttura dell’impastatrice, compresa la vasca, mentre nelle seconde la vasca si può rimuovere anche per poterla pulire più agevolmente.

Le impastatrici a spirale sono caratterizzate da un tipo