Lo stimolatore muscolare, chiamato anche stimolatore elettrico neuromuscolare o stimolatore elettrico neuro sociale, è un particolare tipo di dispositivo che è utilizzato per la stimolazione della contrazione muscolare mediante l’applicazione di impulsi elettrici ai muscoli. L’uso di stimolatori muscolari è spesso considerato una terapia complementare ai trattamenti farmacologici per il trattamento dell’obesità e di altre malattie legate all’eccesso di peso. La stimolazione di muscoli specifici come quelli che controllano la respirazione, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, così come il tono muscolare, aiutano a migliorare l’apporto di ossigeno nel corpo, migliorano il flusso di sangue e abbassano il livello di acido nello stomaco. Altri effetti collaterali degli stimolatori muscolari sono di solito un aumento temporaneo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, ma non sempre. Si tratta di uno strumento oggi molto utile, che di fatto risulta molto importante, se non addirittura essenziale, per certe categorie di persone, in primis ad esempio per quelle che soffrono di alcuni tipi di dolori muscolari o che soffrono ad esempio di qualche caso particolare di debilitamento dei muscoli.

Oggi sul mercato sono disponibili due tipi di stimolatori muscolari: un tipo di stimolatore muscolare funziona stimolando il nervo vitale dell’area addominale, l’altro tipo funziona stimolando il muscolo gastrico. Anche se questa tecnologia esiste dal 1970, ci sono ancora molte controversie sul suo uso e sui potenziali pericoli. Una delle maggiori preoccupazioni riguardo all’uso di uno stimolatore muscolare è la possibilità di atrofia muscolare o di spreco muscolare. L’atrofia muscolare o spreco muscolare è talvolta chiamata “sindrome del dolore miofasciale” o semplicemente “sindrome miofasciale”. L’atrofia muscolare è la graduale diminuzione delle dimensioni dei tessuti muscolari dovuta alla diminuzione dell’afflusso di sangue, alla diminuzione della forza muscolare e alla perdita delle miofibrille.

Atrofia muscolare può verificarsi a causa di traumi ai tessuti muscolari, uso eccessivo e distorsioni muscolari. Spasmi muscolari possono anche provocare spasmi muscolari. Spasmi muscolari o disfunzioni muscolari possono essere causati da un uso eccessivo, lesioni o infezioni del sistema scheletrico e muscolo-scheletrico. Spasmi muscolari possono verificarsi in diversi gruppi muscolari come bicipiti, tricipiti, polpacci, schiena, addominali, fianchi e la spalla. Spasmi muscolari possono anche causare dolore o formicolio nei muscoli o può causare spasmi muscolari indotta debolezza muscolare. Spasmi muscolari sono anche chiamati ‘fascite muscolare’. Spasmi muscolari possono anche essere causati da movimenti ripetitivi ed esercizi e di solito sono caratterizzati dalla comparsa improvvisa di forti dolori, debolezza, arrossamenti e dolori muscolari, una sensazione di calore, e una sensazione di bruciore.

Tutte le info qui, sul sito internet dedicato sceltaelettrostimolatore.it